Hai scoperto di soffrire di candida vaginale (Candida Albicans, candidosi o “mughetto vaginale”) e vorresti provare a liberartene in modo naturale? Allora sei atterrata sull’articolo che fa proprio per te. 🙂

Non sei sola

Alcuni dati riguardanti l’incidenza di candidosi vaginale nelle donne:

  • il 74.8% soffre almeno una volta nella vita di candida.
  • il 20% sperimenta un’evento di candida vaginale almeno una volta all’anno.

Si tratta di un argomento che può generare imbarazzo. Ho conosciuto persone poco informate credevano che la candida vaginale fosse provocata da scarsa igiene personale. Non è assolutamente vero! Il manifestarsi della candidosi é legata alla vitalità dell’intestino e dallo stato di salute del sistema immunitario.

Come faccio a sapere se ho la candida?

I sintomi più comuni della candidosi vaginale (anche detto mughetto vaginale) sono:

  • Hai prurito nella zona genitale. Che fastidio!
  • “Ricotte” (non è un termine tecnico, ma ci siamo capiti…) di colore bianco. Sono sia di forma liquida, che solida.
  • Sei affatticata. Hai un calo o totale mancanza di interesse sessuale.
  • Senti irritazione intestinale e/o gonfiore allo stomaco.
  • Hai molta voglia di zuccheri (OK, piu del solito 🙂 ). Più avanti spieghero’ meglio il perche…
  • Vedi dei segni rossi nella zona interessata (solo nei casi gravi).

La candida è contagiosa?

Mito sfatato: non si può prende la candida tramite contagio. Allo stesso modo, nessuna persona intorno a te corre alcun rischio. Le origini della candida sono endogene (ossia interne) e dipendono esclusivamente da te. La candida vaginale è un’infezione da fungo che colpisce l’apparato genitale femminile, vediamo quando e perché….

Perchè mi è venuta la candida vaginale?

Le principali cause sono:

  • Sistema immunitario debole (malattie, terapie, traumi emotivi e tutto cio’ che danneggia la flora batterica)
  • Alimentazione errata. Mancanza di vitamine, minerali, troppi zuccheri (di cui la candida si nutre).
  • Livelli di stress elevati (in questo caso si parla di candida da stress)

Se ti riconosci in una di queste situazioni allora continua a leggere.

Come trattare la candida in modo naturale?

Premessa: questo articolo è stato pensato a persone come te che cercano rimedi naturali per curare la candida vaginale, tuttavia ricorda che questi consigli non possono sostituire un parere medico.

Alimentazione

Mangiare bene è il modo migliore per prevenire la candidosi…

…ma se stai leggendo questo articolo, probabilmente è troppo tardi perché hai già questo problema! Vediamo allora come trattare la candida vaginale in modo naturale. Anche in questo caso, l’alimentazione è di fondamentale importanza. Il cibo puo’ essere sia il nostro veleno che la nostra medicina.

Basti tenere presente che uno dei sintomi della candida è la intensa voglia di zucchero. Eliminare totalmente questa sostanza sarebbe già di per se un di enorme aiuto dato che fa – letteralmente, morire di fame la candida. Purtroppo lo zucchero è praticamente impossibile da evitare al giorno d’oggi. Difatti pare che l’aumento di questo disturbo (la candidosi) sia legata all’esplosione della dieta ricca di zuccheri che è iniziata dagli anni ’80. Ecco allora che bisogna aiutarsi, oltre che migliorando la dieta, anche con altri rimedi naturali ed evitare ove possibile l’assunzione di farmaci.

La candida, essendo un fungo, gode e prospera in ambienti umidi, freddi ed acidi. Ecco alcuni consigli:

  • Cuoci sempre la verdura. Se la si consuma cruda tende a raffreddare e creare umidità (non è un caso che si mangi l’estate)
  • Evita zuccheri/dolcificanti, farine e prodotti raffinati in generale (sono acidificanti).
  • Riduci (o elimina dalla dieta) i latticini. Alcuni medici consigliano, anche di evitare il glutine.

Gli integratori

Diversi studi hanno dimostrato che la Spirulina è uno degli agenti antimicrobico più efficaci in generale, e per trattare la candidosi vaginale in particolare. La famosa alga Spirulina, tra la tante proprietà, ha quella di promuovere la crescita della flora batterica sana nell’intestino. Per intenderci la Spirulina è un killer naturale di disturbi da funghi come la Cadida Albicanis! Inoltre aiuta a disintossicarsi dai metalli pesanti (alla candida vaginale piace particolarmente il piombo).

Clicca qui per scoprire qual’è la Spirulina più efficacie raccomandata per il trattamento della candida vaginale.

Devi inoltre sapere che, quando la candida muore, emette tossine ancora più tossiche e pericolose di quelle che produce di quando è attiva. La potenza della spiriluina sta proprio qui: attira le cellule della candida (e tutte le sostanze tossiche che genera) e le espelle dal corpo in modo rapido e naturale.

Sebbene un po’ meno efficacie in tal senso, anche la chlorella è ottima per chelare (eliminare) i metalli pesanti.

Cosa causa la candida vaginale?

Prima abbiamo visto a grandi linee perchè viene la candida vaginale, ora – se tra le quelle più curiose o a cui piace essere più informate, approfondiamo. Ci sono molti microgranismi che vivono normalmente nella bocca, nell’intestino/stomaco (nella flora batterica) ed anche nella vagina. Candida Albicanis è uno di questi (vedi foto). È una sorta di “lievito” che è essenziale al nostro corpo, infatti è indispensabile per la digestione degli zuccheri. Il problema della candida vaginale nasce quando questi microgranismi si riproducono troppo causando un disequilibrio.

Candida Albicanis (causa della candida vagianel) al microscopio

UPDATE: diverse lettrici mi hanno scritto in privato chiedendomi se la candida vaginale potesse causa ritardi nel ciclo mestruale. La risposta è assolutamente no!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.